Testimonianze

L’eterogeneità della formazione Camplus mi ha permesso di acquisire una visione molto più ampia di ciò che mi circonda. Difficile, in altro modo, sarebbe stato visitare una centrale nucleare dall’interno o il reattore nucleare di ricerca Triga. Sono convinto che tutto ciò abbia contribuito molto alla mia crescita.

Aldo Mancini, Alumno Camplus Torino

E’ grazie all'aiuto del Camplus che sono riuscita a realizzare uno dei miei sogni nel cassetto: vivere l'esperienza dell'Erasmus Placement in un'azienda londinese.

Aurora Ferrigno, Alumna Camplus D’Aragona

Sono contenta, ancora oggi, di potermi sentire sempre un po’ a casa ogni volta che torno in Camplus.

Alessandra Clinca, Alumna Camplus Alma Mater

Grazie alla rete di Alumni Camplus, gli studenti hanno l'opportunità di continuare a crescere professionalmente, creando solide relazioni che contribuiranno al loro successo nel mondo del lavoro e nella sfera personale.

Alabastro Nicolò, Alumno Camplus Città Studi

Nel Camplus ho trovato una risorsa preziosissima: un luogo dove il dialogo è costante, aperto ed incoraggiato. Ogni incontro, ogni confronto diventa quindi un’occasione di crescita per tutti (giovani e non!). Ma ciò, di per sé, non sarebbe sufficiente: vi è il rischio che questa ricchezza risulti astratta e sterile, se non ci fosse il Camplus a fornire direttamente strumenti e risorse per concretizzare idee e nuove proposte e l’obiettivo raggiunto è molto più ambizioso di risolvere un esercizio di statistica!

Roberto Cagliero, Tutor Statistica

Il tutor Camplus non si sostituisce mai allo studente, ma lo affianca nella comprensione e nella gestione del sistema universitario e, allo stesso temp,o lo guida nell'acquisizione degli strumenti intellettivi e metodologici più appropriati per utilizzare al massimo la propria personale veste cognitiva.

Roberta Ferrante, Tutor Lettere

Mi piacerebbe descrivere la mia esperienza di studentessa e tutor Camplus attraverso le parole di Seneca "la fortuna è ciò che accade quando la preparazione incontra un'opportunità".

Adele Portera, Tutor materie giuridiche

Preparazione accademica, metodo di studio e caratteristiche emotivo-comportamentali sono i cardini attorno a cui ruotano i miei tutorati. Oltre al supporto didattico, cerco continuamente di stimolare la curiosità degli studenti attraverso approfondimenti e collegamenti con il mondo professionale e di scorgere i loro punti deboli trasformandoli in aree di miglioramento su cui lavorare insieme, lezione dopo lezione.

Francesco Carrea, Tutor Scienze delle costruzione

All'interno di Camplus si condividono esperienze, sogni e paure, da esse nascono idee, progetti e soluzioni.

Serena Realdi, Tutor Giurisprudenza

Vivere la città universitaria da studente è senz’altro un’esperienza meravigliosa, farlo con alle spalle una comunità che ti guida e supporta, rende il percorso universitario un momento ricco di opportunità di crescita e di soddisfazioni.

Marta D’Amico, Tutor Scienze delle Costruzioni

E’ davvero stimolante poter condividere i piani di studio con i ragazzi, cercando di capire come affrontare al meglio gli esami, trovando le risposte ai diversi dubbi e curiosità, cominciando a volgere lo sguardo alle prospettive del post-lauream, insieme.

Elisabetta Fontana, Tutor Chimica

Essere tutor significa soprattutto mettere a disposizione la propria esperienza universitaria nella sua interezza affinché gli studenti possano sentirsi guidati e accompagnati nel loro percorso. 

Gaia Naponiello Tutor Chimica

Collaboriamo con Camplus da due anni circa su un progetto che ha l’obiettivo di supportare i ragazzi nel proporsi al mondo del lavoro in modo consapevole. Ciò che subito ci ha colpito è la passione, l’entusiasmo e la cura che le persone di Camplus mettono a disposizione per individuare  proposte ed interventi mirati e utili, al fine di arricchire il loro servizio di accompagnamento agli studenti universitari. L’interesse per la crescita dei ragazzi e la volontà di offrire loro occasioni di incontro con il modo del lavoro, sono due dei motivi che ci hanno portato a collaborare in maniera positiva e costruttiva.

Diana Lolli - UTilia. HR NOW & NEXT Psychologist – Managing Partner, GSO Company

Sin dall’inizio ho visto il rapporto Camplus/Commapartners non solo come occasione di lavoro, ma anche opportunità di giudizio, cambiamento, crescita, in una dinamica collaborativa dove ognuno deve essere protagonista e non destinatario di un compito deciso dagli altri. Questo rapporto va ben oltre la nostra professione con caratteristiche fondanti in un continuo , nell’apertura ai giovani come Carlo, Antonio, Dacia e molti altri.

Toti Contrafatto Architetto, COMMAPARTNERS

In Camplus ogni studente ha la possibilità di essere seguito dal momento in cui decide di affacciarsi al mondo del lavoro fino alla sua effettiva entrata in scena. Si instaura così un rapporto continuativo che ti permette di crescere e capire che hai sempre qualcuno su cui contare. Ho avuto l'opportunità di lavorare con una persona che mi ha sempre seguito e sostenuto, fornendomi tutti gli strumenti necessari per ampliare la mia formazione in vista di un futuro impiego. Una persona che sicuramente è un valore aggiunto al Camplus, perché è la prima a credere in te e nelle tue capacità, e forse questo è quello di cui ognuno di noi ha bisogno.

Giorgia, studentessa Scienze della comunicazione, Camplus San Felice

Grazie a Camplus ho partecipato a molte attività interessanti di varia natura sia formative sia conviviali, come la visita allo Smart Lab della multinazionale ABB, gli sharing Lab organizzati da CDO, la visita al palazzo Lombardia e l’esperienza in Radio. Un grande valore aggiunto è dato dal Careers Service, che aiuta gli studenti ad affacciarsi al complesso mondo lavorativo.

Claudio, studente Ingegneria Meccanica, Camplus Turro

Per noi genitori sapere che Francesco ha coltivato in questi anni tutto ciò che lo rende felice e soddisfatto è la più grande serenità e ricompensa che si possa avere. Il Camplus è stato decisamente la scelta migliore per accompagnare Francesco nel divenire un uomo.

Genitori di Francesco, Camplus d’Aragona

Credo che il personale Camplus, veramente qualificato, dando regole ma stando al contempo vicino ai ragazzi con affetto ed attenzione, contribuisca molto alla crescita di ogni singolo individuo.

Mamma di Emilio, Camplus Turro

Durante questi tre anni nostra figlia ha fatto importanti esperienze che non avrebbe potuto fare mai al di fuori del Camplus, esperienze che la hanno entusiasmata e le hanno dato una grande motivazione nello studio. Noi genitori ci siamo sentiti sereni, nonostante i tanti chilometri che ci separano da lei, di saperla in Camplus, in un ambiente sicuro, ben seguita nello studio e nelle scelte importanti; per chi è lontano da casa per così tanto tempo non è certo poco.

Genitori di Giuliana, Camplus San Felice

La permanenza per l’intero triennio della prima laurea presso il Camplus Alma Mater di Bologna e la manifesta volontà di accedere, successivamente, ad un Camplus di Milano, dove intende completare la sua formazione con la laurea magistrale, credo rappresentino un’inequivocabile conferma del livello di gradimento.

Padre di Chiara, Camplus Alma Mater

In Camplus Daniele ha trovato non solo una soluzione abitativa accogliente, occasioni di socialità,  possibilità di sperimentarsi in iniziative e scambi culturali e linguistici, sport e  tanti nuovi amici. Ha trovato soprattutto persone che hanno saputo ascoltarlo, presenze discrete ma costanti che lo hanno aiutato ad esplorarsi nel profondo; adulti che con professionalità lo hanno  incoraggiato a scoprire il proprio talento ed a seguire i suoi ideali nel tumulto emotivo tipico dell’età.

Madre di Daniele, Camplus Alma Mater

Per una matricola, quale è mia figlia, molto utile è stata l'attività di tutoring, che le ha permesso di affinare la preparazione agli esami finora sostenuti con degli incontri mirati, da un lato a dissipare alcuni dubbi circoscritti a determinati punti dei relativi programmi didattici, dall'altro a confrontarsi con un esperto della materia nella verifica dell'apprendimento e della corretta esposizione in un ambito universitario, pertanto nuovo rispetto a quello tipicamente scolastico.

Papà di Mariangela, Camplus Bononia

In Camplus si cerca di coniugare stupore, entusiasmo e passione. Ad esempio, riesce a mixare espressioni culturali molto diverse, coinvolgendo professionisti capaci di collegare l’arte di Matisse con la musica del suo tempo oppure, al Salone del Libro di Torino, offre spunti originali al di là della semplice presentazione dei nuovi libri.

Francesco Cavallino Professore del Politecnico, ex dirigente dell’area motori Fiat

Oggi, soprattutto nelle materie scientifiche, lo studente è di norma completamente assorbito dalle singole discipline curricolari e l’attenzione a fornire argomenti, seminari e attività che diano uno spettro più ampio alla formazione intellettuale è una caratteristica che si deve molto apprezzare dei “Camplus College”.

MARCO CODEGONE, Docente del Dipartimento di Scienze Matematiche del Politecnico, membro del board, relatore dell’incontro Ceur al Salone del Libro (Camplus day)

….In Camplus è diverso: sarà perché non siamo nell’orario delle lezioni o perché si può mangiare insieme, oppure perché l’incontro è informale non c’entra con nessun esame… E’ una comunità di docenti e studenti che stanno facendo un’esperienza comune. E allora nasce il dialogo, il confronto e anche l’amicizia, cioè un rapporto umano.

Prof. Carlo Soave, Ordinario di Biologia Unimi

Ho avuto l'onore di essere coinvolto come componente della giuria nel progetto Camplus Technology Lab, un Project Work di Business Creativity ed ho potuto apprezzare il livello organizzativo della struttura, ma soprattutto l'entusiasmo e la preparazione degli studenti che hanno presentato i progetti.

Ing. Massimo Ragni, Presidente ASSI e Vicepresidente Manageritalia Bologna

Il Camplus è un incredibile vivaio di giovani talenti. Ogni incontro è insieme uno sprone per migliorare il futuro di tutti e una meraviglia per le doti di tenacia, l’impegno fattivo e le capacità espresse dai ragazzi. Credo che questo si debba all’impostazione che è stata data a questa Istituzione, al continuo stimolo che gli studenti ricevono, al confronto sistematico.

Ing. Massimo Melega, Vicepresidente Federmanager Bologna

Una canzone di Vasco Rossi, che piace ai giovani e ai meno giovani, dice: “voglio trovare un senso a questa vita anche se questa vita un senso non ce l’ha….”, voglio trovare un senso a tante cose anche se tante cose un senso non ce l’ha”. La frequentazione di Camplus ha fatto toccare con mano come sia possibile aiutare i giovani a dare un senso all’impegno e alle fatiche dello studio e a guardare al futuro in modo positivo e fiducioso.Nulla è facile, ma nemmeno impossibile se intelligenza e i valori umani sono coltivati con perseveranza e con l’aiuto solido e garbato di bravi educatori.

Ing. Paolo Capelli, Vicepresidente Associazione Meccanica

Da alcuni anni ho il grande piacere di partecipare al tutoraggio e alla giuria che valuta i project work sviluppati da alcuni studenti Camplus. Questi studenti hanno dimostrato dei talenti eccezionali che nemmeno loro stessi pensavano di avere. Ne hanno tratto una sensibile fiducia sulle loro attività, fiducia che contribuirà concretamente a garantire un futuro di lavoro di successo. Inoltre, hanno potuto riscontrare l’incomparabile risultato che si può raggiungere con un team affiatato di cervelli di diverse culture universitarie, che è alla base dello sviluppo sociale e tecnologico planetario.  

Ing. Guglielmo Anastasi, Presidente MIRAI, Associazione Ingegneri per la Gestione d’Impresa

L’esperienza della collaborazione con il Camplus è come la realtà: ti sorprende sempre perché è sempre più ricca e varia rispetto a quello che tu immagini.

Dott.ssa Fiorella Casadei, GIP (Giudice per le indagini preliminari) del Tribunale di Rimini

Ho tenuto un corso teorico-pratico sulle tecniche di sutura chirurgica per alcuni studenti dell'area sanitaria. E' stata un'esperienza molto interessante, soprattutto per la curiosità che ho visto progressivamente crescere da parte dei partecipanti, non solo per i contenuti più "tecnici" dell' esercitazione, ma anche sulla professione chirurgica in generale. Ritengo che questo genere di iniziative trasmettano un'utile anticipazione delle implicazioni concrete del proprio percorso di studio, contribuendo a motivarne ulteriormente l'impegno.

Alessandro De Benedictis Neurochirurgo presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma

La mia permanenza nel Camplus Alma Mater può essere definita in una parola: totalizzante. Camplus non risponde all’interrogativo “cosa voglio fare da grande?”, ma alla domanda “chi voglio essere da grande?”.

Salvatore, studente Giurisprudenza, Camplus Alma Mater

La mia esperienza al Camplus è molto positiva sotto tutti gli aspetti, dal rapporto con lo staff, sempre disponibile e attento a ogni nostra esigenza, a quello con gli altri miei compagni all’insegna dell’amicizia e della collaborazione, dal sostegno allo studio mediante i tutorati ai numerosi incontri con realtà del mondo del lavoro e della cultura.

Alessandra, studentessa Ingegneria Energetica, Camplus Torino

Sono molto soddisfatta dell'anno trascorso in Camplus e spero di trascorrerne altri perché so che da questa esperienza posso continuare ancora ad imparare e a migliorarmi.

Federica, studentessa Giurisprudenza, Camplus d’Aragona

La mia vita è stata sempre caratterizzata dall'imprevedibilità e sebbene siamo soliti dare una connotazione negativa all'imprevisto, devo dire che Camplus è stato il miglior imprevisto che mi sia mai capitato. 
Al termine dei miei studi posso affermare che Camplus è stato per me casa, amicizia, supporto, crescita e stimolo. In questi anni ho avuto la possibilità di vivere la realtà universitaria da fuorisede "ad majora", in fondo come se fossi stato sempre a casa.

Francesco, studente Giurisprudenza, Camplus d’Aragona

Per chi ha voglia di mettersi in gioco in prima persona, Camplus offre spunti di riflessione e opportunità. Per me questo ha significato avere la possibilità di realizzare un corso di sviluppo applicazioni, nel quale mi sono trovato per la prima volta a insegnare e raccontare la mia esperienza di programmatore a un gruppo di colleghi e amici. Camplus si fa catalizzatore di idee e proprio in questo vedo il suo valore: community, network, appoggio reciproco; condizioni necessarie per il successo che qui nascono spontaneamente.

Francesco, Ingegneria Informatica, Camplus Città studi

Questo posto lo risceglierei sempre. In Camplus imparo sempre più a credere in me stessa e negli altri; qui mi appassiono alle cose belle, guardando tutto con curiosità, qui miglioro. Questo posto è in grado di ricordarmi ogni giorno che ci sono possibilità, che si può essere leali per raggiungere i propri obiettivi. Qui sono un'universitaria e, come tale, ho il diritto/dovere di realizzare i miei sogni. Ecco cosa è per me Camplus: credere, appassionarsi, migliorare, potere, lealtà, università sognare.

Ilaria, studentessa Giurisprudenza, Camplus San Felice

Camplus is my second home. This is my second year in Camplus and I really love the atmosphere that we have here. I call here my second home because whenever I return home for holidays I start to miss Camplus. I feel really comfortable and happy when I study in the residence, when I spend time with my friends, and when I eat delicious Italian foods together with everybody. I'm very pleased that Camplus provides opportunities for students such as workshops, internships and courses. Thanks to Camplus I found the chance to meet with many person and improve many subjects from university and apart university. It's so nice to live in a social way with many other people who has my age. Condivide with them same feelings, same stories and same memories :)

Doga, studentessa Architettura, Camplus Città studi , Istanbul Turchia

É difficile racchiudere in poche righe un’esperienza come quella Camplus. Al suo interno sono riuscito a incontrarmi e, talvolta, scontrami con persone provenienti da tutto il mondo, mosse da motivazioni e interessi molto differenti. Grazie a questo sono riuscito ad arricchirmi sia come persona sia come studente. In definitiva per me Camplus è arricchimento personale, un’occasione di crescita individuale all’interno di una collettività variegata e poliedrica.

Giorgio, studente del 2 anno di Storia, Camplus Alma Mater