29 January 2021

Podcast Alumni

out of the book

CATEGORIE:   ALUMNI

Out of the book, un libro per tenere la mente allenata a pensare fuori dagli schemi! 

E' questo il titolo del Podcast interamente dedicato ai nostri Alumni Camplus e che partirà proprio oggi.

Il progetto prevede un ciclo di interviste ad ospiti eccezionali che racconteranno dettagli, aneddoti e curiosità dei loro libri più noti. Il tutto esclusivamente per i nostri Alumni Camplus. 

La prima puntata del nostro Podcast "Out of the book" sarà dedicata a Carlo Cottarelli e al suo libro "Pachidermi e Pappagalli". 

Attraverso le domande di un nostro Alumno, appasionato di radio e informazione, entreremo nelle pagine di questo testo per scoprire le più grandi bufale sulle istituzione e sul sistema economico-finanziario costruite ad arte in questi anni di profonda instabilità economica.

Siamo orgoglio di poter avere in Camplus Carlo Cottarelli. Il personaggio è noto praticamente a tutti: professore di econonia alla Cattolica di Milano, editorialista per la Stampa, presidente dell'osservatorio per i conti pubblici italiani ed economista per il fondo monetario internazionale. 

Ecco maggiori informazioni sulla sua storia

E' nato a Cremona nel 1954. Laureato in Scienze Economiche e Bancarie presso l'Università di Siena, ha conseguito il master in Economia presso la London School of Economics.[2] Ha lavorato nel Servizio Studi della Banca d'Italia (1981-1987), Dipartimento monetario e settore finanziario, e dell'Eni (1987-1988).[2]

Dal settembre 1988 lavora per il Fondo monetario internazionale (FMI)[2] nell'ambito del quale ha fatto parte di diversi dipartimenti: il Dipartimento europeo, del quale è stato vicepresidente; il Dipartimento monetario e dei capitali; il Dipartimento Strategia, Politica e Revisione, del quale è pure stato vicepresidente, occupandosi tra l'altro di riforma della sorveglianza; il Dipartimento Affari Fiscali.[3] Nel 2001 è stato senior advisor nel Dipartimento Europeo come responsabile per la supervisione della attività del FMI in una decina di Paesi, ed è capo della delegazione del FMI per l'Italia e per il Regno Unito. In passato è stato capo delle delegazioni del FMI per diversi Paesi europei tra i quali l'Ungheria e la Turchia.[2]

Dal novembre 2008 al 2013 ha assunto l'incarico di direttore del Dipartimento Affari Fiscali del FMI.[3] Inoltre è stato responsabile per lo sviluppo e la pubblicazione di Fiscal Monitor, una delle tre riviste del FMI.[3] Ha scritto diversi saggi sulle politiche e istituzioni fiscali e monetarie, libri sull'inflazione, politica monetaria e tassi di conversione.

Dal 23 settembre del 2018 è ospite fisso nel programma di Fabio Fazio su Rai 1, Che tempo che fa.[4] Collabora come editorialista con i quotidiani La Stampa e la Repubblica sempre come editorialista. (Fonte Wikipedia)